Alla fine degli anni ‘Ottanta, ancora adolescente, si trasferisce in Italia. Alla fine anni 'novanta inizia a lavorare come modella dove, dopo aver lavorato per i più grandi stilisti di moda, decide di seguire la sua vera vocazione artistica-creativa, iscrivendosi nel 2004 all’Istituto Superiore di Fotografia di Roma.

Sin da subito realizza innumerevoli shooting fotografici per diversi brand di moda e riviste del settore. Nel 2008 è invitata in qualità di Maestro di fotografia di moda alla XVI edizione del Toscana Foto Festival, sotto la direzione del grande Maestro Franco Fontana. Nel 2009 espone le sue opere fotografiche, ispirate alla collezione b-Maniac di Strech Couture, presso il Mori Tower di Roppongi Hills in Giappone, nell'ambito del Black Dahlia Event. Nel 2010 realizza una mostra personale dal titolo: "Sguardi, sorrisi,volti...donne" presso la sala Umberto a Roma,con il patrocinio del Comune di Roma e Assessorato delle Politiche Culturali e della Comunicazione Sovrintendenza ai Beni Culturali. La Soares sperimenta in continuazione la grafica fotografica con nuove tecniche, sino alla realizzazione di opere foto-pittoriche stampate su metallo. Partecipa a numerose mostre in Italia e a l’Estero, da Mosca a Parigi, da Londra ad Amburgo, Rio de Janeiro. Nel 2014 vince il Premio Foto Art Paris ed il Premio Helas a Salonicco, in Grecia. Dopo aver vinto nel 2013 il primo premio al Concorso Internazionale d’Arte del Comune di Corchiano, vede la sua opera “Margherite rosa” esposta in maniera permanente all’interno della pinacoteca del Comune ed nella "Guida del Lazio delle opere d’arte". Sempre a Corchiano vincerà nel 2015 il Concorso Internazionale d’Arte e vedrà una sua seconda opera “Geometrie riflesse” esposta in permanenza. Ha esposto inoltre al Museo di San Salvatore in Lauro a Roma. A fine 2014 ha esposto nella Galleria Tartaglia di Rio de Janeiro e realizzerà, per il secondo anno consecutivo, una mostra personale a Ronciglione (VT), in occasione del Cubo Festival, con il patrocinio delle istituzioni. A dicembre 2016 espone le sue opere in una mostra personale a via Margutta 86, presso la galleria P&G Events, riscuotendo un grande successo di pubblico e risalto mediatico.

Espone per cinque mesi, 30 opere presso Banca Generali, Via Bissolati, 76, col suo patrocinio, intitolata "Percorsi".

Espone presso il Macro Factory Testaccio dal 05 al 14 maggio 2017 una sua personale, col patrocinio delle Istituzioni (Comune di Roma, Regione Lazio...), intitolata "Archetipi".

Il 30 maggio 2017, si tiene presso la sede di Roma in via Bissolati, della Banca Generali, una lettura delle sue poesie interpretate dall'attore Luigi di Majo, nella cornice delle sue opere esposte al Museo Macro Testaccio.


La Soares definisce questo suo percorso foto pittorico quale "Soul photoDigiPainting Art", che racchiude la foto e la pittura in una sola arte.



DIRITTO D’AUTORE SUL WEB (art. 2575 c.c.).
Su internet occorre rispettare il copyright, a meno che l’autore non indichi chiaramente il contrario ed anzi inviti a diffondere il più possibile i suoi testi e/o le sue immagini. Ogni opera creativa, e quindi anche i testi e le immagini su Internet, sono automaticamente protette da copyright per il solo fatto di essere state create e quindi di esistere. E’ assolutamente vietata la copiatura e/o l’inserimento delle stesse in pagine di terzi – inclusi i Blog – senza alcuna richiesta scritta di autorizzazione. Tale disposizione è tutelata dalle norme vigenti in materia di Diritti d’Autore, pertanto il mancato rispetto di tali normative rende il soggetto responsabile di “Uso improprio”. Non si possono quindi riprodurre intere pagine, ma solo dei brevi passaggi, purchè venga citata la fonte e ad esclusivo scopo di studio e documentazione e non a scopo commerciale e/o di riproduzione artistica.

Tutte le pagine, fonte di processo creativo, sono di proprietà di Adriana Soares. I link indirizzati a questo sito provenienti da siti di terzi, sempre nel rispetto delle norme sulla privacy sono autorizzati.